Protocollo informatico e archivio di deposito – Case study Regione Lombardia

Ibrido e resiliente: due aggettivi per descrivere l’archivista, oggi. Ibrido perché è fondamentale il confronto fra le discipline: archivistica, informatica, giurisprudenza, diplomatica del documento digitale. Resiliente perché l’archivista, oggi, si dimostra resiliente al cambiamento e non solo resistente alla tradizione.

Il documentario illustra come da un progetto di gestione e trasferimento di un archivio di deposito, un ente abbia ragionato sull’adozione di nuovi sistemi, sul miglioramento di applicazioni e sul colloquio fra software dedicati all’archivio in formazione e software rivolti alla descrizione di archivi storici.

Regione Lombardia e gli archivisti incaricati raccontano il ciclo di vita – e di gestione – degli archivi prodotti dall’ente.

Chi: Regione Lombardia, struttura Servizi interni – archivi e gestione documentale

Cosa: gestione archivio di deposito, neonata sezione storica, protocollo informatico e suite EdMa.

Come: attraverso pianificazione, adozione di modelli e standard, formazione interna, gestione in house e affidamento a specialisti di settore.

Quando: 2018 e triennio precedente.

Perché: per consentire accesso rapido e funzionale alla documentazione, cartacea e digitale, per preservare la memoria dell’ente, per migliorare i servizi.

 

Protagonisti

  • Giusy Galatà, archivista diplomata master FGCAD
  • Domenico Quartieri, archivista