Archivi di persona – Case study Luraghi e Vigorelli

Quanti fascicoli ha la tua vita? Così recita il sottotitolo del film Le vite degli altri di Florian Henckel von Donnersmarck, premio Oscar nel 2006.

Gli archivi cartacei si sviluppano in metri lineari: a ogni fascicolo corrisponde una porzione di vita, di un ente, di una famiglia, di una persona.

Il documentario racconta due casi studio: il progetto di riordino e inventariazione del fondo Giuseppe Eugenio Luraghi e del fondo Giancarlo Vigorelli.

Chi: archivisti raccontano due progetti di riordino e inventariazione dedicato a due archivi di persona.

Cosa: fondo Giuseppe Eugenio Luraghi (Università Bocconi e Università degli Studi di Pavia); fondo Giancarlo Vigorelli (Biblioteca Sormani, Comune di Milano).

Come: i progetti hanno utilizzato software XDams (Università Bocconi) e Archimista (Università degli Studi di Pavia; Biblioteca Sormani, Comune di Milano). I conservatori hanno previsto un piano di digitalizzazione conservativa e hanno optato per creare strumenti di corredo digitali compresivi di immagini.

Quando: 2017 – 2018

Perché: i conservatori consentono la fruizione di due beni culturali attraverso strumenti di corredo, accessibili on line con corpora digitali.

Protagonisti

  • Stefany Sanzone, archivista e diplomata master FGCAD
  • Tiziana Dassi, archivista
  • Gabriele Locatelli, archivista